Archivi tag: Linux

Dell e Open Stack, Cloud Computing everywhere!

Lo staff di OpenStack, piattaforma di Cloud Computing Open Source, ha appena postato su Twitter la buy viagra online inurl notizia del nuovo rilascio della piattaforma Dell Cloud basata sulla sua ultima release “Essex”.

Open Stack è un progetto molto interessante, dialogante con numerose distribuzioni Linux, che permette di costruire infrastrutture Cloud Computing anche all’interno delle proprie Server Farm. Il tutto Open Source, finanziato però da numerosi investitori.

Dell, la conosciamo, è una delle più grandi aziende costruttrici di computer.

Ne viene fuori un’interessante offerta economica, che aiuta ancora di più a chiarire quale ampio spazio di crescita abbia il mercato del Cloud Computing, e quante prospettive può ancora aprire. Cloud Pubbliche, Cloud Private, Infrastructure As A Service, Platform As A Service, Software As A Service. Non è un oscuro mantra, 12 caverta veega generic viagra ma la direzione che sempre più prenderà negli anni a venire il mercato dell’ICT.

Mi scrivi un po’ di Linux?

este_11171410_17430Grazie ad una segnalazione di Sberla sulla mailing list di Imolug mi sono imbattuto in questo interessante articolo sullo sviluppo del Kernel Linux, ovvero il suo motore principale di funzionamento.

E l’articolo ci dice che, guarda un po’, Linux oggi sviene sviluppato in gran parte da dipendenti di multinazionali. Le quali sono piuttosto note per la scarsa propensione al mecenatismo ed allo sperpero di soldi (soprattutto quelle appena inserite tra le prime 500 aziende al nasdaq, come Red Hat).

Quindi perchè investire?

Beh, ecco il paragrafo in merito:

WHY COMPANIES SUPPORT LINUX KERNEL DEVELOPMENT

The list of companies participating in Linux kernel development includes many of the most
successful technology firms in existence. None of these companies are supporting Linux
development as an act of charity; in each case, these companies find that improving the kernel
helps them to be more competitive in their markets. Some examples:

  • Companies like IBM, Intel, SGI, MIPS, Freescale, HP, Fujitsu, etc. are all working to ensure that Linux
    runs well on their hardware. That, in turn, makes their offerings more attractive to Linux users, resulting
    in increased sales.
  • Distributors like Red Hat, Novell, and MontaVista have a clear interest in making Linux as capable as it can
    be. Though these firms compete strongly with each other for customers, they all work together to make the
    Linux kernel better.
  • Companies like Sony, Nokia, and Samsung ship Linux as a component of products like video cameras,
    television sets, and mobile telephones. Working with the development process helps these companies
    ensure that Linux will continue to be a solid base for their products in the future.
  • Companies which are not in the information technology business can still find working with Linux
    beneficial. The 2.6.25 kernel included an implementation of the PF_CAN network protocol which was
    contributed by Volkswagen. 2.6.30 had a patch from Quantum Controls BV, which makes navigational
    devices for yachts. These companies find Linux to be a solid platform upon which to build their products;
    they contribute to the kernel to help ensure that Linux continues to meet their needs into the future. No
    other operating system gives this power to influence future development to its users.

There are a number of good reasons for companies to support the Linux kernel. As a result, Linux has a broad
base of support which is not dependent on any single company. Even if the largest contributor were to cease
participation tomorrow, the Linux kernel would remain on a solid footing with a large and active development
community.”

Una delle frasi più forti è l’ultima: sviluppato da tanti, professionisti e aziende, tutti importanti ma nessuno indispensabile. Forse l’Open Source è la strada buona? Un motivo in più per rispondere con un convinto .

The Myth of the Isolated Kernel Hacker

P. S.
Tra poco c’è il Linux Day, anche a Imola e Faenza!!!

Serate su Linux a Imola: giovedì 28/05 la prima

logoimolugLa mitica associazione Imolug (Imola e Faenza Linux User Group) organizza per i prossimi 3 giovedì delle serate a tema Linux e Informatica Libera. Si terranno tutte al Centro Ca’ Vaina di Imola (questa la cartina).

Sotto vi riporto il programma di MaggioLinux, altrimenti potete anche scaricarvi il volantino (e lo potete anche far girare via mail! :) ).

Prima conferenza

Giovedi 28 Maggio alle ore 21,00 – Pensare Indipendente: Presenta Valerio Balbi, laureato in Scienze dell’Informazione nel 1998, vicepresidente ImoLUG.

Seconda conferenza

Giovedi 04 Giugno alle ore 21,00 – La rete e Internet: Presenta Silvio Umberto Zanzi, professionista IT, autore di due libri su Linux e di oltre 200 articoli su varie riviste del settore, socio ImoLUG.

Terza conferenza

Giovedi 11 Giugno alle ore 21,00 – OpensSource contro Pirateria: Presenta Franco Tampieri, professionista IT,presidente ImoLUG

La PA locale vuole Open Source anche sul Desktop

linux.gifQuando leggo notizie come questa sono davvero contento:

I desktop open source spopolano nella PA locale

Personalmente, è da anni che lavoro per portare l’Open Source all’interno della Pubblica Amministrazione, ovviamente lavorando con Imola. Ho raggiunto alcuni risultati ed altri ancora ce ne sono davanti.

All’interno del programma di Daniele Manca Sindaco ho inserito l’esplicito riferimento al Software Libero, personalmente l’ho rimarcato nella mia candidatura.

Vedere che anche altre amministrazioni lavorano in questa direzione non può che farmi piacere.

Eee PC con il touchscreen

eeepc.jpgQualche giorno fa sberla54 mi ha fatto vedere l’ormai noto Eee Pc dell’Asus.

Sinceramente, la cosa che più mi ha lasciato perplesso è la grandezza e la risoluzione dello schermo.

Con le novità che sembrano circolare (fonte Punto Informatico) direi che si fa decisamente più interessante: schermo 8,9 pollici con touchscreen ed antenna gps.

Io intanto mi diverto la faccia con il mio nuovissimo Nokia N95 8Gb! E tante grazie a chi me l’ha regalato! :)